giovedì 10 ottobre 2013

BILIJANA


***

In Voivodina
ti ho conosciuta;
in riva al Reno
ti ho ritrovata,
e in riva al Reno
ti ho
riperduta
perché tuo padre è bosniaco
e tua madre croata.

***

Quando
qualcuno laggiù
ti ha riportata
qualche altro 
qui da me
ha raccontato
che le donne laggiù
ti avevano attesa
e rose ti avevano donato.

("Perché donna
   non scrivi dalla guerra?"

 "E che cosa ti devo scrivere se il
  nostro sangue
  a grappoli imbalsama 
  la terra?")

Ma invece un altro 
ha detto poi che
le donne che ti avevano attesa
non avevano volto,
non avevano 
rose,
ma solo steli
mozzati e secchi, 
ma solo steli
appassiti e marci.

***

In Voivodina
ti ho conosciuta;
in riva al Reno
ti ho ritrovata,
e in riva al Reno
ti ho
riperduta
perché tuo padre è bosniaco
e tua madre croata.

***

Ma in Voivodina
nessuno ti ha vista,
perché in Voivodina
non ti hanno portata, 
in un lager 
ti avevano lasciata:
e niente cibo
ma tanti pidocchi;
e niente amore
ma tanta violenza;
e niente morte
ma solo non vivere
giorno dopo giorno,
e notte dopo notte.

Più tardi però
qualcuno è scappato
da dentro il tuo lager,
e quando gli ho chiesto
di te si è ricordato,
e allora mi ha detto
che ti aveva vista
in un giorno di
ribellione.

***

In Voivodina
ti ho conosciuta;
in riva al Reno
ti ho ritrovata,
e in riva al Reno
ti ho
riperduta,
perché tuo padre è bosniaco
e tua madre croata.

***

Ma un altro ancora ha poi detto
che ti aveva vista morta;
ha detto
che sei morta ammazzata
perché di scappare
ti sei rifiutata.
E infine ha confessato
che tu volevi 
strappargli gli occhi
a chi ti aveva massacrata;
ed è solo per questo
che tu sei restata.

***

E io che ti conosco
gli ho creduto,
e in riva al Reno
non ti ho più aspettata.


Ballata disperata in ricordo di un'amica eccezionale, grande artista figlia di grandi artisti, scomparsa nel nulla a Sarajevo nel corso di un'inutile, stupida, crudelissima guerra fratricida.
Per te, Bilijana.

16 commenti:

  1. Bella e dolorosa.
    Grazie per il momento altissimo di poesia.
    Abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la tua assiduità.
      Ricambio l'abbraccio, come sempre.

      Elimina
    2. Io sono assidua perchè mi piace il luogo e mi piace Vincenzo e la sua poesia.
      Consiglio della sera: passa a trovare Spia.

      http://mondodarte.blogspot.it/

      Elimina
    3. Bella e semplice la tua dichiarazione di stima nei miei confronti. Grazie.
      Accetto il consiglio immediatamente.
      Ciao.

      Elimina
  2. Straziante, però piena d'affetto.

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Postumi di un mal di gola di origine greca?
      Sorrido.

      Elimina
    2. quelli sono riuscito a smaltirli ieri ;-)

      Elimina
    3. Bene! Ma c'è pur sempre un domani: nuove ferie, nuove sbronze, nuovi amori, nuovi mal di gola...mai dire mai.
      :-))

      Elimina
  4. bella, dolce , delicata decisamente triste..

    come sempre sai come emozionarci..
    Ciao Vincenzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, molto triste Alessandra.
      Mi emoziono ancora io a distanza di anni, per cui trasmetto le mie emozioni.
      Ciao Ale.

      Elimina
  5. Una dedica più bella non potevi farle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovuta. Era una grande donna, una grande artista e una grande amica sincera.

      Elimina
  6. Io, sul nero a due mani, ci sto.

    RispondiElimina