domenica 6 ottobre 2013

SENTIMENTO DI INUTILE ATTESA



La gabbianella sospesa
sul pelo dell'acqua
lentamente palpita
con ali trasparenti nel raggio
pieno della luna;
la corrente del grande
fiume la sfiora
appena,
luminosa vibrazione di piuma 
di cristallo.

Questa notte la guardo
insonne dall'angolo più tranquillo
della casa.

Sentimento di inutile attesa.

21 commenti:

  1. immagine di gradevole suggestione ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. finalmente un'immagine che ti è grfadita...

      Elimina
  2. Tutto arriva, per chi sa aspettare... :-)

    RispondiElimina
  3. Insonne eppur tranquillo.
    Una poesia piena di luce.

    RispondiElimina
  4. bella poesia. ho avuto come il bisogno di leggerla sottovoce. un caro saluto..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo sia meglio leggerla mentalmente.
      Ciao Mariagrà.

      Elimina
  5. Il fatto è che non ho capito cosa rappresenta la gabbianella o se sia semplicemente una gabbianella.
    Cosa attendi da lei?
    Ti abbraccio caro Vincenzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una gabbianella, che sta sopsesa sul pelo dell'acqua. Certamente sta cercando cibo, ma nell'immaginario rimane ferma, come un evento che non si realizza. La realizzazione di questo evento è quel che sto aspettando.
      La domanda era pertinente.
      Un abbraccio S.Pia.

      Elimina
    2. Ok, adesso ho capito, grazie.
      Osservare per conoscerne a tutti i costi le possibili azioni od eventi, bella però quest'attesa, che è del resto semplice curiosità esterna a noi.
      Realistica poesia.
      Il problema è che se non succede nulla, rischi di stare sveglio tutta la notte (occhiolino)!

      Elimina
    3. È un immagine reale che mi è rimasta impressa: una gabbianella in caccia di pesciolini notturni che batte le ali a pochi centimetri dall'acqua e rimane quasi immobile tenendo d'occhio la superficie del fiume, che scorre lento ma inesorabile. Erano le 23, minuto più minuto meno. Sotto il raggio della luna sembravano quelle ali specchietti di cristallo in sospensione. Si trovava a circa 150 metri da me. Credo di essere rimasto a guardarla per almeno un quarto d'ora, da qui l'immagine che mi ha ispirato questa breve poesia.

      Elimina
    4. Ecco lo vedi perchè faccio sempre domande???
      La tua spiegazione è ancora più poetica (si fa per dire) della tua poesia.

      P.S. Se fossi stata al tuo posto avei aspettato ancora un pò.

      Elimina
    5. Le domande migliori sollecitano le migliori risposte.

      PS. M'era venuto sonno, mi dispiace...

      Elimina
  6. Risposte
    1. Sempre presente, non mi vedi ma ci sono. :)

      Amala.

      Elimina
  7. ehm..non ho capito molto..rifletto e torno :))

    Ciao Vincenzo!!

    RispondiElimina
  8. non sembra ma io passo spesso. Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che me ne era venuto il sospetto?
      :))

      Elimina