martedì 5 maggio 2015

GRAZIE E ANCORA GRAZIE AM

A precisa domanda rispose con un chiaro "Sí".
Con quella sillaba la signorina Anna Maria Turolo diventava signora Iacoponi.
Succedeva più o meno in questa ora cinquantadue anni or sono.
Io non mi sono mai abbastanza rallegrato di quel sì così deciso. A lei forse qualche volta sarà passato per la testa che meglio sarebbe stato fosse andata in gita con la sua migliore amica.
Ma non c'è andata e di questo innanzitutto la ringrazio.
E ancora la ringrazio per la sua fedeltà, la sua dedizione, la sua pazienza.
Sopportare me non è stato facile nemmeno per mia madre, figuriamoci per lei, abituata come figlia unica ad averle tutte comode.
Con me ha dovuto subito imparare a dimenticare le comodità, ma si è adattata molto in fretta e bene.
Grazie per avermi fatto sempre trovare la strada in discesa, mentre spesso la salita la faceva lei.
Grazie di avermi generato quattro figli belli e sani, nonché intelligenti.
Si sa ogni scarafone è bello a mamma sua, ma sti quattro so proprio belli.
Educati bene -ci ho messo anche del mio, ma lei li teneva sotto controllo tutto il giorno, per cui a lei va il maggior merito.
Due anni fa c'era tutta la famiglia al completo. Oggi arriveranno alla spicciolata, ma arriveranno.
Grazie anche per questa atmosfera, Annamarì da parte di quello che ha detto "sì" un attimo dopo di te.

20 commenti:

  1. Buon anniversario Vincenzo!
    Auguri ad entrambi, baciiiii...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pia, anche da parte di AM.
      Baciiii...

      Elimina
  2. Bellissimo quadretto di anniversario, due "si" che ancora risuonano nell'eco di ogni vostro sorriso.. un tuo grazie che rimbomba sonoro, ma che Annamaria restituisce sicuramente ricamato di amore e dedizione.. e bello sapervi tutti insieme.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono veramente poche le cose belle della vita. Questa è sicuramente una cosa bella. :)

      Elimina
  3. Fatevi una fotografia, tutti insieme appassionatamente, anche perchè unioni così azzeccate e longeve stanno diventando una rarità.
    Complimenti e auguri a Vin e Annamaria!
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La foto la si potrebbe anche fare ma poi non so come metterla sul blog. Non sono bravo come te.
      Grazie per le tue belle parole Cri.

      Elimina
    2. Tu fai la foto. Poi te lo spiego io come pubblicarla sul blog.

      Elimina
    3. L'idea è venuta a Cristiana. Tu vuoi insegnarmi come fare a realizzarla.
      Diotemi come faccio a scontentare due belle amiche così.
      C'aggio a dì? Ce pienso, poi ve lo faccio sápere, va bbuono?

      Elimina
    4. Mi è sembrata un'ottima idea. Vorrei solo aiutarti a realizzarla.

      Elimina
    5. Ti faccio sapere. Grazie in anticipo :-))

      Elimina
  4. Una lunga storia d'amore amico mio. Lieta di farti gli auguri in questo bel giorno.
    E leggerti, come spesso accade, mi emoziona per la tua esondante sincerità.
    Così poco comune nel mondo.
    Forse qualche volta Anna Maria (che bel nome eh) avrà pensato "sarebbe stato meglio fossi andata in gita". Lo pensiamo tutte, capita.
    Ma poi ci guardiamo dentro e ci rendiamo conto che mai avremmo voluto vivere la vita senza chi ogni giorno ci sorride e ci strapazza un po'; come solo lui sa fare.
    E ci sta bene, ora, domani, sempre.
    Auguri sinceri ad ambedue. Vi abbraccio forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che Anna Maria abbia qualche volta (qualche volta? magari più di una) pensato che sarebbe stato meglio andare in gita è sicuro sicurissimo sicurissimissimo.
      Che non lo abbia fatto credo che dipenda dal fatto che era innamorata almeno quanto io di lei. Quel giorno non sarebbe potuta mancare, anche se è arrivata venti minuti in ritardo e senza bouquet, che un'amica le ha recapitato dopo, a cerimonia iniziata. Era talmente emozionata che salutava tutti sorridendo beatamente, mentre io avrei giurato che sarebbe avanzata verso l'altare a capo chino, timida com'era.
      Se guardandosi dentro trova che sta bene così allora è buon segno, che dici?
      Ti emoziona la mia esondante sincerità. Allora ti emozionerò a lungo, perché io così sono.
      Grazie per gli auguri anche a nome suo.
      Un abbraccione sorella grande.

      Elimina
  5. Sei un uomo fortunato!
    Auguroni Sinceri :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Riccardì, hai proprio ragione. Grazie assai :-)

      Elimina
    2. non me ne vogliano male le donne che passeranno a leggere ma è cambiato davvero tutto e...
      un abbraccio.

      Elimina
    3. Capisco quello che intendi, e io ne ho esempi (due) nella nostra famiglia.
      Un abbraccio

      Elimina
  6. Io la vedo come la più bella dichiarazione d'amore che un uomo possa fare alla donna che ama... Sono passati parecchi mesi ma io ti faccio gli auguri per altri cento anni. E diciamolo pure tu sei stato fortunato a sposare lei, ma anche lei è stata fortunata a sposare te. Io ne sono convinta. Bacione con abbraccio <3 <3 <3 ad entrambi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sono passati parecchi mesi, ma non avevamo ancora avuto la fortuna di incontrarci io e te. Concordo che sia stato un colpo di fortuna da parte mia. Da parte sua...dipende dall'umore che ha quando glielo dovessi chiedere.
      Potrebbe risponderti "sì, mi è andata alla grande", oppure "beh, poteva andarmi peggio" oppure "alla mia morte verrò scortata in Paradiso da uno stormo di angeli. Me lo merito, visto che il Purgatorio e l'Inferno l'ho passato su questa terra con quello là". E sempre ti direbbe la verità, come suo solito.
      Grazie del pensiero e di essere andata a scorticare nel vecchiume del mio blog. Insisti, ci sono raccontini assai carini.

      Elimina