giovedì 6 marzo 2014

DUBBI



Dubbi come chicchi di grano
dispersi dal vento su campi dove mai
ha piovuto, come fiori
che hanno trapassato il cemento,
come creature nate senza gambe e senza
braccia, che respirano solo di notte;
dubbi che non chiudono vecchie ferite,
che non ne aprono nuove,
che resteranno come sola cosa di me
dopo che non ci sarò più.



8 commenti:

  1. Se fossi tua figlia, ti perdonerei, ma unicamente perchè sono versi di una poesia.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se non sei mia figlia, perdonami e perdona i miei dubbi.
      Enzo

      Elimina
  2. Risposte
    1. C'è chi non tenta di risolverli e chi si scervella una vita per eliminarli, ma i dubbi restano, pugnaci....

      Elimina
  3. I dubbi sono una "prigione" da cui è difficile evadere, se poi questi dubbi sono legati ad una persona che amiamo allora fanno davvero male.
    Ti lascio un abbraccio che non dissiperà i dubbi ma forse ti scalderà un pò il cuore.
    Xavier

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo abbraccio mi scalda cuore e anima.
      Enzo

      Elimina
  4. I dubbi sono indispensabili. Senza non ci faremmo domande e non andremmo oltre certi limiti.
    Sacrosanti, i dubbi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio maestro di vita e insegnante di Latino e Greco, Agostino Masaracchia, diceva che i dubbi non indicano incertezza, ma una viva intelligenza.
      Io gli ho sempre creduto.
      Come dici tu: senza dubbi non saremmo capaci di affrontare le strade più impervie. Ben vengano questi dubbi, Euri.

      Elimina